WeWorld
SE VUOI SAPERE COME RENDERE CONCRETO IL TUO AIUTO CHIAMACI DAL LUN-VEN 9.00-18.00 AL NUMERO 848.88.33.88

HO VINTO GRAZIE E A ME!

 

E’ passato poco più di un mese dalla fine delle Olimpiadi, un mese durante il quale ho incontrato tante persone che hanno detto di aver tifato per me e di essersi alzati in piena notte per la mia finale di Fioretto e di aver avuto il cuore in gola ad punto segnato sul tabellone.

Io, sola sulla pedana, scacciavo le mie paure ad ogni stoccata, ad ogni passo verso l’avversario dovevo credere in me stessa e ripetermi che ce l’avrei fatta.
Perché anche se la folla grida il tuo nome, anche se da casa i fans ti incitano davanti alla tv, sulla pedana sei sola.

Questa sensazione, queste emozioni, non le ho vissute solo io, ma tutte le atlete che come me hanno partecipato alle Olimpiadi. E’ davvero triste accorgersi poi che dolore, fatica e vittoria non siano nostre perché…donne. Una donna che vince non per tutti ha un nome, non da tutti è considerata colei che ha lottato e vinto, ma ha chi le ha permesso di fare tutto questo: un uomo.

 Elisa Di Francisca

 

Questo tipo di discriminazione non è nuovo, è presente in molti paesi, alcuni dei quali visitati dalla nostra testimonial Elisa di Francisca. L’atleta azzurra è stata con noi in Africa e ha potuto vedere con i propri occhi la differenza tra essere uomo ed essere donna.
Alle donne viene negata la possibilità di studiare, di avere un futuro perché questo sembra già essere scritto: stare a casa e curare figli e marito. L’uomo al quale dovrà stare sempre accanto, nonostante magari le violenze, perché anche queste possono rientrare nella quotidianità.

In questo contesto cerchiamo di aiutare le donne, le madri, a capire che hanno dei diritti e che nessuno ha il diritto di farle sentire inferiori. Le aiutiamo, con corsi di formazione, a trovare un lavoro per poter mantenere la famiglia, le aiutiamo ad essere autonome.
Le aiutiamo ad avere un’istruzione per potersi affacciare nel mondo consapevoli dei propri diritti.

Per fare tutto questo abbiamo bisogno del tuo aiuto, DONA ORA.