WeWorld
SE VUOI SAPERE COME RENDERE CONCRETO IL TUO AIUTO CHIAMACI DAL LUN-VEN 9.00-18.00 AL NUMERO 848.88.33.88
23 novembre 2020

128 volte aiuto

“128 VOLTE AIUTO”: GLI OPERATORI DI WEWORLD AL FIANCO DI LINES PER UN SUPPORTO CONCRETO ALLE DONNE VITTIME DI ABUSI

 

Mi tocca raddrizzarvi, a te e nostro figlio”. “Lo vedi che non capisci niente?” “Non so che farmene di una moglie così”. “Sei una madre che non serve a niente”.

Queste sono solo alcune delle frasi che le donne hanno raccontato di essersi sentite rivolgere dai propri partner negli ultimi mesi. È per contrastare questa violenza, di ogni tipo, che WeWorld e Lines hanno unito le forze per offrire un supporto concreto alle donne vittime di abusi.

Cosa facciamo?
In occasione del 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne Lines ha lanciato la campagna di sensibilizzazione “128 volte aiuto” – ispirata a episodi realmente accaduti – nata per dar voce alle donne che ogni giorno subiscono violenza, fisica, psicologica o economica.

Attraverso le parole di chi ha subito violenza, ispirate a testimonianze reali, la campagna vuole documentare un fenomeno che, purtroppo, riguarda nel mondo 1 donna su 3 e diventare, grazie al nostro supporto, un aiuto concreto per tutte coloro che hanno necessità di chiedere aiuto.

I nostri operatori, infatti, saranno disponibili per essere contattati in modo anonimo attraverso il sito Lines in modo da fornire supporto a tutte quelle donne che vivono una condizione di oppressione.

Perché lo facciamo?
Il fenomeno riguarda 1 donna su 3. Durante il lockdown, in Italia, il numero delle richieste d’aiuto è aumentato esponenzialmente fino ad arrivare a circa 128 al giorno, secondo i dati ISTAT (Analisi dei dati contenuti nel dataset del numero verde 1522 nel periodo compreso tra marzo e giugno 2020, in Italia. Il totale delle chiamate in quel periodo è stato di 15.280, circa 128 al giorno).

Se vuoi dare un supporto alle donne che subiscono violenza, puoi sostenere i nostri Spazi Donna, luoghi sicuri nati con l’obiettivo di far emergere il sommerso in quartieri difficili dove molto spesso la violenza sulle donne è talmente diffusa da essere non solo giustificata ma nemmeno percepita, persino dalle donne che la subiscono. Per donare clicca qui