L’estremismo violento è in aumento in Europa e crescono i gruppi che professano ideologie di odio, intolleranza e violenza. Il progetto RAP vuole prevenire la polarizzazione sociale e la radicalizzazione violenta attraverso la promozione dei diritti umani, del lavoro delle comunità e del rafforzamento del ruolo della società civile.

RaP: Rhizome Against Polarization mira a prevenire la polarizzazione sociale e la radicalizzazione violenta in Europa e in particolare in Spagna, Austria e Italia, attraverso una metodologia di promozione dei diritti umani, del lavoro di comunità e del rafforzamento del ruolo della società civile. Il progetto mette in discussione le definizioni correnti di Estremismo Violento per includere in questa categoria tutte le forme assunte dal fenomeno ed evitare il rischio di stigmatizzazione di comunità specifiche.

Il contesto

L’impatto delle forme di estremismo violento sulla vita della popolazione in tutto il continente, in particolare verso le persone maggiormente vulnerabili, quali giovani, donne e minori, ha dimensioni preoccupanti. L’estremismo violento è in aumento in Europa, dove movimenti radicali che diffondono ideologie razziste, islamofobiche, xenofobiche e di estrema destra stanno conquistando attenzione e rappresentanza istituzionale, così come il radicalismo islamico. Davanti alla nuova crescita di gruppi che professano ideologie di odio, intolleranza e violenza, un approccio di ordine pubblico e sicurezza si rivela limitato.

La nostra risposta

Sulla base delle politiche Europee a supporto della prevenzione della radicalizzazione, il progetto RaP realizza percorsi di formazione per gli operatori in prima linea, rafforza i processi di resilienza delle comunità a rischio, condivide con le Istituzioni protocolli e linee guida per la gestione della polarizzazione e della radicalizzazione e rafforza la conoscenza tra la società europea di buone pratiche per mitigare la polarizzazione.

Le azioni che il progetto RAP mette in campo sono:

  • Eventi di formazione, training, scambio di metodologie rivolte agli operatori del settore.
  • Corso accademico in collaborazione con l’Università di Bologna rivolto a studenti e operatori del settore.
  • Laboratori creativi per giovani in situazione di rischio.
  • Elaborazione di materiali educativi per giovani e operatori del settore.
  • Attività di ricerca sul fenomeno in Italia ed elaborazione di un Piano di Azione.
  • Iniziative di sensibilizzazione e promozione di azioni e politiche innovative rivolte agli attori istituzionali e della società civile.
  • Eventi e campagne di sensibilizzazione per la cittadinanza.
Leggi la ricerca realizzata all'interno del progetto RaP, clicca qui