WeWorld
SE VUOI SAPERE COME RENDERE CONCRETO IL TUO AIUTO CHIAMACI DAL LUN-VEN 9.00-18.00 AL NUMERO 848.88.33.88
17 ottobre 2019

FOLLOWING LIFE. IL TERZO SEGRETO DI SATIRA ON THE ROAD (IN MOZAMBICO).

 

Continua la nostra collaborazione con il collettivo di videomakers milanesi, che per la seconda stagione delle storie dal campo dei volontari europei sono stati in Mozambico, dove siamo impegnati nell’intervento umanitario post-cicloni. Il risultato è un webdoc presentato in anteprima all’interno della rassegna cinematografica bolognese “Terra di Tutti Film festival” e 4 puntate verranno diffuse on line e sui social networks a partire da oggi, 17 ottobre.

 

 

Questa volta li abbiamo mandati in Mozambico: dopo il Nicaragua e il Libano, ci sembravano pronti anche per l’emergenza post-uragano!” scherza così Marco Chiesara, Presidente di WeWorld Onlus, presentando la seconda avventura filmica in partnership con il collettivo satirico del Terzo Segreto di Satira. Questa volta infatti, tre dei cinque videomakers milanesi (Pietro Belfiore, Andrea Mazzarella e Davide Bonacina), accompagnati dall’inseparabile attore Marco Ripoldi e dalla documentarista e fotografa Martina Rosa, sono approdati in Mozambico. Paese in situazione di emergenza, colpito recentemente da due cicloni che hanno stroncato una popolazione, soprattutto quella rurale, già messa in ginocchio dalla diffusa povertà e dalle precarie condizioni igieniche.

Il collettivo milanese, attraverso le immagini e le parole, in FOLLOWING LIFE racconta con leggerezza e senza retorica, ma con il rispetto e l’approfondimento necessari, il dietro le quinte del lavoro e della vita dei volontari (gli EU Aid Volunteers, il “corpo” di volontari e volontarie internazionali europei specializzati in interventi umanitari) che operano nel paese africano a sostegno del nostro intervento. Presenti da diversi anni a Maputo e a Pemba, dopo l’uragano abbiamo ampliato le attività di soccorso a Chimoio, nella zona di Beira, duramente colpita dal ciclone Idahi che ha isolato per settimane le comunità rurali della zona. Joao (portoghese), Ilias (marocchino-belga) e Ilaria (italo-argentina), i protagonisti di quest’avventura di solidarietà internazionale, sono stati filmati non soltanto durante le loro attività sul campo, ma anche nei momenti di vita quotidiana, per capire meglio e senza preconcetti, l’esperienza che hanno vissuto e stanno vivendo.

Il mondo delle onlus è, oggi più che mai, circondato da un alone di mistero, se non a volte di sospetto. È difficile capire bene dall’esterno il tipo di attività che svolgono. Anche per noi lo era, ci sono voluti due viaggi con WeWorld in Libano e Nicaragua per capire davvero cosa significhi spendersi professionalmente e umanamente in questo ambito” spiega Pietro Belfiore. “Ma ci siamo accorti di aver tralasciato di approfondire un aspetto chiave, che questa volta abbiamo messo al centro: il ruolo del volontario. Per la maggior parte delle persone è oscuro, nel migliore dei casi è idealizzato, più spesso relegato alla figura dell’universitario sfaccendato senza molte capacità, alla ricerca di un’avventura e che si espone inutilmente a pericoli. Non è così, e attraverso le storie di Joao, Ilias e Ilaria abbiamo voluto dimostrarlo”.

“Per organizzazioni come la nostra i volontari sono una risorsa straordinaria, in sede e sui progetti” dichiara Marco Chiesara – “Grazie a EU Aid Volunteers possiamo contare nei Paesi su risorse altamente profilate, che mettono in campo non solo la propria professionalità ma anche la loro voglia di essere parte del cambiamento, di conoscere l’Altro e fare la differenza. Grazie a questa esperienza molti trasformano le proprie vite, portandosi dentro di sé un segno.  Grande quanto l’impronta lasciata nel mondo.”

FOLLOWING LIFE è stato presentato in anteprima nazionale in occasione della Giornata della Memoria e dell’Accoglienza, il 3 ottobre a Milano, e proiettato a Bologna l’11 ottobre alla presenza degli autori che ne parleranno con il giornalista Luca Bottura e il presidente di WeWorld Marco Chiesara.

TERZO SEGRETO DI SATIRA

I milanesi Pietro Belfiore, Davide Bonacina e Davide Rossi, il mantovano Andrea Fadenti, e il comasco/svizzero Andrea Mazzarella, si conoscono alle Scuole Civiche di Cinema, Televisione e Nuovi Media di Milano durante l’ottima annata (delle suddette Civiche e di Chianti) 2008/2009. Lì bevono caffè, abbordano con scarso successo ragazze e imparano sempre con scarso successo i rudimenti del mestiere.
Durante l’amaro febbraio del 2011, grazie anche ad una potente ubriacatura “da Gianni”, Il Belfiore, il Bonacina, il Rossi, Il Fadenti e il Mazzarella, fondano IL TERZO SEGRETO DI SATIRA: un gruppo di cialtroni per cialtroni. I cinque passano metà del loro tempo a mettersi d’accordo. Quello che rimane lo impiegano per scrivere, girare, montare e irridere quello che gli passa per la testa. Dopo varie collaborazioni (Report, La7, Sky Arte, ecc. ecc.) il 10 Maggio 2018 escono con il loro primo film, “Si muore tutti democristiani”.