WeWorld
SE VUOI SAPERE COME RENDERE CONCRETO IL TUO AIUTO CHIAMACI DAL LUN-VEN 9.00-18.00 AL NUMERO 848.88.33.88

Exponi le tue idee!Una gara di parole per Expo

18 gennaio 2015

COMPETIZIONE EDUCATIVA NAZIONALE SUI TEMI DI EXPO MILANO 2015
EXPONI LE TUE IDEE! UNA GARA DI PAROLE PER EXPO


I ragazzi si sfideranno in un duello all’ultima parola. Una gara in cui vince chi impara a dare ritmo alle proprie idee senza mai perdere il rispetto per l’avversario.


Il 19 Gennaio 2015, dalle ore 16, presso il rinnovato Urban Center del Comune di Milano si terrà la presentazione di “EXPONI le tue IDEE!” Competizione educativa nazionale promossa da WeWorld
sui temi di EXPO Milano 2015: Nutrire il pianeta, Energia per la vita.

Alle presentazione, moderata da Francesca Senette, giornalista televisiva e amica speciale di WeWorld, insieme al Presidente di WeWorld, Marco Chiesara, parteciperanno: Cristiano Maggipinto – Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, Sabina Siniscalchi – Fondazione Triulza, Giuseppe Bonelli – Ufficio Scolastico Regionale, Claudia Sorlini – Comitato Scientifico Expo 2015 del Comune di Milano, Benedetto Di Rienzo – Rete WeDebate Lombardia, Chino Sonzogni – Rete La Gioventù Dibatte, Canton Ticino, Enrico Fumagalli – Sodalitas, Allison Maigret – Expo Milano 2015 spa, Marco Laganà – Meet e due squadre della Rete We Debate Lombardia.

“EXPONI le tue IDEE!”, fa parte di un progetto più ampio di partecipazione e cittadinanza attiva che coinvolge studenti ed insegnanti a livello nazionale, ha ottenuto i prestigiosi Patrocini di EXPO Milano 2015 spa, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dell’Autorità Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza ed è organizzata in collaborazione con Comitato Scientifico Expo 2015 del Comune di Milano, Progetto Scuola EXPO Milano 2015, Meet – European Education Trust, Sodalitas, con il contributo di Fondazione Cariplo ed in partnership con le Reti di Dibattito: I Debate Lazio, We Debate Lombardia, La Gioventù Dibatte – Canton Ticino, A suon di Parole – Trento.

I ragazzi si sfideranno in una battaglia fino all’ultima parola. Un duello in cui vince chi impara a dare ritmo alle proprie idee senza mai perdere il rispetto e la stima per l’avversario.
L’iniziativa si rivolge alle classi Terze e Quarte delle Scuole secondarie che si sfideranno – da gennaio a fine aprile, gareggiando in dialettica e capacità espositiva.

I ragazzi si occuperanno di approfondire gli argomenti proposti per la competizione, che prenderanno spunto dai temi di Expo 2015: Nutrire il pianeta, Energia per la vita (cibo, sicurezza alimentare, cooperazione, ambiente, tradizioni alimentari, innovazione, filiere produttive, salute etc). , Un’ottima occasione per discutere a scuola questioni di grande attualità e possono essere oggetto di un serrato dibattito tra due tesi antitetiche.
Da Torino a Palermo, i ragazzi e le ragazze delle oltre 60 scuole superiori iscritte al contest, diventeranno protagonisti di un viaggio, confrontandosi con compagni e studenti di altre scuole e città su temi globali come: Fame e Migrazioni; Obesità; Gestione dei Rifiuti; Acqua bene comune; Biodiversità; Cibo e parità di genere.
Vincerà la squadra che riuscirà a far prevalere la propria posizione senza prevaricare l’altro, rispettando le regole e usando la sola forza delle parole. Chi vincerà le eliminatorie disputerà la finale il 22, 23 e 24 ottobre all’interno della Esposizione Universale, Expo Milano 2015.

“Quello che vogliamo insegnare ai ragazzi è che un sano scambio di idee è possibile! Crediamo che imparare a sostenere con garbo le proprie idee fin dalla scuola potrà fare la differenza nel costruire le future generazioni di adulti – dichiara Marco Chiesara – Presidente WeWorld – “Vogliamo dare ai ragazzi gli strumenti più efficaci per investire sul proprio futuro. Progetti come Exponi le tue IDEE! contribuiscono a migliorare notevolmente l’apprendimento e la motivazione allo studio, oltre a creare negli studenti un senso di appartenenza e a rafforzare il legame affettivo con la propria scuola. I tornei di oratoria, inoltre, sviluppano nei ragazzi la capacità di fare ricerca, di approfondire i temi proposti, di lavorare in gruppo, ma anche le abilità dialettiche, logiche e di comunicazione.
Siamo convinti che sia necessario dare la possibilità ai ragazzi di partecipare anche ad attività non previste nel programma scolastico, trovando una chiave per parlare alle loro passioni.
In questo modo li aiutiamo a sviluppare importanti competenze che vanno oltre il mondo scolastico, come l’autostima, la fiducia in se stessi e la leadership. 
Solo puntando sui bambini e i ragazzi possiamo porre le basi per far partire il cambiamento necessario”.

Alla presentazione all’Urban Center Milano a parlare non saranno solo i partner di progetto, alcuni ragazzi e ragazze delle squadre della Rete We Debate Lombardia, partner della competizione, si cimenteranno in una sfida di dibattito  intorno alla tesi pro e contro: “Obesità – I governi dovrebbero/non dovrebbero promuovere ed imporre stili alimentari e regolamentare la vendita di alcuni cibi, così come fanno con alcool e tabacchi”.  Un primo assaggio di quella che sarà la competizione ufficiale che da Nord a Sud attraverserà la Penisola attraverso le voci degli studenti delle  scuole italiane in gara. Che vinca il migliore!