WeWorld
SE VUOI SAPERE COME RENDERE CONCRETO IL TUO AIUTO CHIAMACI DAL LUN-VEN 9.00-18.00 AL NUMERO 848.88.33.88

CONCLUSA LA FASE FINALE DI EXPONI LE TUE IDEE!

 

Quest’anno più di 900 tra ragazzi e insegnanti hanno preso parte alla competizione. La sfida è iniziata a novembre con la “fase di istituto” in cui diverse squadre all’interno delle scuole si sono affrontate tra di loro per decretare la migliore del proprio istituto. Tra le tematiche affrontate: l’obbligatorietà dei vaccini, la street art (arte o vandalismo) e lo Ius Soli. Con l’arrivo della primavera è iniziata la “fase di spareggio” su base territoriale/regionale. Le squadre risultate migliori di ogni istituto si sono incontrate con le altre migliori della zona per ottenere un posto alla finalissima di Milano.

La strada per Milano è stata ricca di sfide per i ragazzi e alla fine le migliori squadre ce l’hanno fatta. Provenienti da tutta Italia le 16 migliori squadre si sono sfidate in una tre giorni ricchissima di dibattiti e confronti. A spuntarla sono stati i “Grilli Parlanti” del Liceo Leonardo di Brescia che nella finalissima hanno battuto la squadra del liceo Marinelli di Udine.
La finalissima, organizzata su tre giorni (10,11,12 maggio) presso la Cascina Triulza, ex Area Expo,  ha visto i ragazzi confrontarsi su temi relativi al senso civico e allo sviluppo sostenibile.

In concomitanza con la finale dei ragazzi c’è anche stato spazio per gli adulti. Matteo Lancini (psicologo e psicoterapeuta) e Franco Iseppi (presidente del Touring Club Italiano) si sono sfidati in un “amichevole dibattito” discutendo di internet e della necessità di regole maggiori. Oltre a questo dibattito Max Pisu ha portato la sua simpatia sul palco di Exponi.

Dal Trentino Alto Adige alla Sicilia sono 33 le scuole cha hanno partecipato a questa edizione di Exponi le tue idee! 13 sono le regioni coinvolte con una partecipazione totale di più di 1.000 persone, tra ragazzi, insegnanti, giudici e volontari. La collaborazione, degli studenti e delle scuole, è stata incredibile e la partecipazione di volontari eccezionale.
L’adozione di buone pratiche didattiche, lo sforzo di creare valide collaborazioni, anche nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, continuano. Continua anche il nostro tentativo di migliorare e ampliare l’utilizzo del dibattito come metodologia educativa, grazie anche al supporto delle Istituzioni e dei nostri partner come Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica), Sodalitas, e Regione Lombardia.

Il nostro obiettivo, portare i ragazzi a riflettere su temi importanti che ne aumentino il senso civico e che possano contribuire alla loro inclusione sociale, può dirsi raggiunto. L’obiettivo finale è più vicino ma di certo non ci fermiamo qua.

Ci vediamo l’anno prossimo!
Stay Tuned!