In Siria, circa 2.1 milioni di bambini non hanno accesso all’istruzione, specialmente all’istruzione di base. Solo nel Governatorato di Deir-ez-Zor sono 0.4 milioni i bambini che non hanno accesso all’istruzione. In linea con l'iniziativa No Lost Generation (NLG), gli standard minimi INEE per l'istruzione in contesti di emergenza, e il IV obiettivo dell’Agenda ONU per lo Sviluppo Sostenibile, il progetto mira a garantire l'accesso all’istruzione – sicura, equa e di qualità - per i bambini e gli adolescenti colpiti dalla crisi a Deir-ez -Zor. L'accesso all'istruzione è promossa tramite la riabilitazione di 29 scuole (per un totale di 266 classi) nelle quali è garantita la fornitura di servizi igienico-sanitari, secondo approcci inclusivi e di genere, condivisi dall’UNICEF e dagli operatori del Settore dell’Educazione. Agli studenti inoltre è garantita la fornitura del materiale didattico. Il miglioramento della qualità dell’istruzione è sostenuto tramite la condivisione con gli insegnanti delle Life Skills – Based Education e l’educazione alla cittadinanza - tematiche incorporate nei formali contesti di apprendimento.In Siria, circa 2.1 milioni di bambini non hanno accesso all’istruzione, specialmente all’istruzione di base. Solo nel Governatorato di Deir-ez-Zor sono 0.4 milioni i bambini che non hanno accesso all’istruzione. In linea con l'iniziativa No Lost Generation (NLG), gli standard minimi INEE per l'istruzione in contesti di emergenza, e il IV obiettivo dell’Agenda ONU per lo Sviluppo Sostenibile, il progetto mira a garantire l'accesso all’istruzione – sicura, equa e di qualità - per i bambini e gli adolescenti colpiti dalla crisi a Deir-ez -Zor. L'accesso all'istruzione è promossa tramite la riabilitazione di 29 scuole (per un totale di 266 classi) nelle quali è garantita la fornitura di servizi igienico-sanitari, secondo approcci inclusivi e di genere, condivisi dall’UNICEF e dagli operatori del Settore dell’Educazione. Agli studenti inoltre è garantita la fornitura del materiale didattico. Il miglioramento della qualità dell’istruzione è sostenuto tramite la condivisione con gli insegnanti delle Life Skills – Based Education e l’educazione alla cittadinanza - tematiche incorporate nei formali contesti di apprendimento.In Siria, circa 2.1 milioni di bambini non hanno accesso all’istruzione, specialmente all’istruzione di base. Solo nel Governatorato di Deir-ez-Zor sono 0.4 milioni i bambini che non hanno accesso all’istruzione. In linea con l'iniziativa No Lost Generation (NLG), gli standard minimi INEE per l'istruzione in contesti di emergenza, e il IV obiettivo dell’Agenda ONU per lo Sviluppo Sostenibile, il progetto mira a garantire l'accesso all’istruzione – sicura, equa e di qualità - per i bambini e gli adolescenti colpiti dalla crisi a Deir-ez -Zor. L'accesso all'istruzione è promossa tramite la riabilitazione di 29 scuole (per un totale di 266 classi) nelle quali è garantita la fornitura di servizi igienico-sanitari, secondo approcci inclusivi e di genere, condivisi dall’UNICEF e dagli operatori del Settore dell’Educazione. Agli studenti inoltre è garantita la fornitura del materiale didattico. Il miglioramento della qualità dell’istruzione è sostenuto tramite la condivisione con gli insegnanti delle Life Skills – Based Education e l’educazione alla cittadinanza - tematiche incorporate nei formali contesti di apprendimento.In Siria, circa 2.1 milioni di bambini non hanno accesso all’istruzione, specialmente all’istruzione di base. Solo nel Governatorato di Deir-ez-Zor sono 0.4 milioni i bambini che non hanno accesso all’istruzione. In linea con l'iniziativa No Lost Generation (NLG), gli standard minimi INEE per l'istruzione in contesti di emergenza, e il IV obiettivo dell’Agenda ONU per lo Sviluppo Sostenibile, il progetto mira a garantire l'accesso all’istruzione – sicura, equa e di qualità - per i bambini e gli adolescenti colpiti dalla crisi a Deir-ez -Zor. L'accesso all'istruzione è promossa tramite la riabilitazione di 29 scuole (per un totale di 266 classi) nelle quali è garantita la fornitura di servizi igienico-sanitari, secondo approcci inclusivi e di genere, condivisi dall’UNICEF e dagli operatori del Settore dell’Educazione. Agli studenti inoltre è garantita la fornitura del materiale didattico. Il miglioramento della qualità dell’istruzione è sostenuto tramite la condivisione con gli insegnanti delle Life Skills – Based Education e l’educazione alla cittadinanza - tematiche incorporate nei formali contesti di apprendimento.In Siria, circa 2.1 milioni di bambini non hanno accesso all’istruzione, specialmente all’istruzione di base. Solo nel Governatorato di Deir-ez-Zor sono 0.4 milioni i bambini che non hanno accesso all’istruzione. In linea con l'iniziativa No Lost Generation (NLG), gli standard minimi INEE per l'istruzione in contesti di emergenza, e il IV obiettivo dell’Agenda ONU per lo Sviluppo Sostenibile, il progetto mira a garantire l'accesso all’istruzione – sicura, equa e di qualità - per i bambini e gli adolescenti colpiti dalla crisi a Deir-ez -Zor. L'accesso all'istruzione è promossa tramite la riabilitazione di 29 scuole (per un totale di 266 classi) nelle quali è garantita la fornitura di servizi igienico-sanitari, secondo approcci inclusivi e di genere, condivisi dall’UNICEF e dagli operatori del Settore dell’Educazione. Agli studenti inoltre è garantita la fornitura del materiale didattico. Il miglioramento della qualità dell’istruzione è sostenuto tramite la condivisione con gli insegnanti delle Life Skills – Based Education e l’educazione alla cittadinanza - tematiche incorporate nei formali contesti di apprendimento.