Il blocco degli accessi nella Striscia di Gaza aveva già creato forti problematicità in merito all’accesso all’acqua e ai servizi igienico-sanitati, situazione che si è poi aggravata dopo l’ operazione militare israeliana del 2014. Ad oggi la popolazione della Striscia di Gaza si confronta con forti criticità per ciò che riguarda l’accesso e la fornitura di servizi igienico-sanitari di base. Il progetto si propone di fornire una risposta umanitaria per migliorare le condizioni igienico- sanitarie e garantire l’accesso all’acqua, alle famiglie più vulnerabili della Striscia di Gaza.Il blocco degli accessi nella Striscia di Gaza aveva già creato forti problematicità in merito all’accesso all’acqua e ai servizi igienico-sanitati, situazione che si è poi aggravata dopo l’ operazione militare israeliana del 2014. Ad oggi la popolazione della Striscia di Gaza si confronta con forti criticità per ciò che riguarda l’accesso e la fornitura di servizi igienico-sanitari di base. Il progetto si propone di fornire una risposta umanitaria per migliorare le condizioni igienico- sanitarie e garantire l’accesso all’acqua, alle famiglie più vulnerabili della Striscia di Gaza.Il blocco degli accessi nella Striscia di Gaza aveva già creato forti problematicità in merito all’accesso all’acqua e ai servizi igienico-sanitati, situazione che si è poi aggravata dopo l’ operazione militare israeliana del 2014. Ad oggi la popolazione della Striscia di Gaza si confronta con forti criticità per ciò che riguarda l’accesso e la fornitura di servizi igienico-sanitari di base. Il progetto si propone di fornire una risposta umanitaria per migliorare le condizioni igienico- sanitarie e garantire l’accesso all’acqua, alle famiglie più vulnerabili della Striscia di Gaza.Il blocco degli accessi nella Striscia di Gaza aveva già creato forti problematicità in merito all’accesso all’acqua e ai servizi igienico-sanitati, situazione che si è poi aggravata dopo l’ operazione militare israeliana del 2014. Ad oggi la popolazione della Striscia di Gaza si confronta con forti criticità per ciò che riguarda l’accesso e la fornitura di servizi igienico-sanitari di base. Il progetto si propone di fornire una risposta umanitaria per migliorare le condizioni igienico- sanitarie e garantire l’accesso all’acqua, alle famiglie più vulnerabili della Striscia di Gaza.