In Burundi, la popolazione delle aree rurali è colpita da scarsità e difficile approvigionamento di acqua, un fattore che incide negativamente sullo sviluppo locale. Il progetto vuole potenziare la gestione del servizio idrico nei comuni delle province di Bururi e Rumonge e in quattro comuni della provincia di Mwaro. In particolare si prevede di: organizzare gare d’appalto per determinare i fornitori del servizio, basandosi sui dati raccolti dallo studio GIZ del 2017 e su un questionario somministrato agli utenti; stabilire criteri di sostenibilità economica per attirare i fornitori e lanciare la gara d’appalto; selezionare i fornitori e coinvolgerli in attività di formazione tecnica, amministrativa e di gestione del settore idrico; ridefinire i ruoli e rafforzare il coordinamento tra controllori, gestori e utenti; sviluppare metodi di monitoraggio del servizio e del grado di soddisfazione degli utenti.