Nel contesto libanese, dove criticità economiche preesistenti si sono acuite con il progressivo arrivo di un ingente numero di rifugiati provenienti dalla Siria, le Municipalità faticano a garantire un’adeguata gestione ed erogazione dei servizi. A ciò si aggiungono l’aumento delle tensioni sociali (comunali e settarie) e la pressione sui comuni derivante da un forte incremento nella domanda di servizi. Preso atto delle problematicità e in stretta collaborazione con le Municipalità partner, ci proponiamo da un lato di rafforzare i servizi pubblici per le comunità - migliorandone la qualità - dall’altro di aumentare il reddito disponibile per la popolazione dei distretti di Baalbek e Hermel. A percorsi di rapid employment destinati ai gruppi più vulnerabili, si affiancano la riabilitazione e/o realizzazione di infrastrutture pubbliche (scuole, rete fognaria e idrica). In ultimo, attenzione è data all’ approccio di genere, al fine di incoraggiare l’inserimento lavorativo delle donne e un più generale sforzo destinato all’aumento della resilienza delle comunità ospitanti e ospitate.