Qual è la tua rivoluzione oggi? Quali sono le domande importanti che vorresti porre al Parlamento Europeo? Come credi si debba sostenere il cambiamento sociale e ambientale? Per cosa vorresti impegnarti in Europa?

Giunto alla sua quarta edizione, il progetto #MyRevolution invita i giovani europei a riflettere su queste domande, prendendo come spunti di riflessione processi politici e culturali che hanno caratterizzato la storia dell’Unione europea. Quest’anno, il tema di partenza è l’analisi della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, proclamata nel 2000, e le interconnessioni con le odierne sfide sui diritti umani, sociali e ambientali.

Ad aprire il dibattito sono workshop e incontri, realizzati in collaborazione con scuole e centri giovanili, coinvolgendo in ogni paese sessanta giovani tra i 15 e i 20 anni, per raccogliere riflessioni e proposte formulate nei diversi territori.

Durante due conferenze internazionali, più di 80 rappresentanti dei giovani coinvolti nei quattro paesi si incontrano per discutere le richieste e per scrivere insieme Il Manifesto dei Giovani Europei.

Una tavola rotonda al Parlamento Europeo a Bruxelles permette a un gruppo di circa 7 ragazzi e ragazze la possibilità di presentare il Manifesto ai parlamentari europei, ai tavoli della Commissione Europea e dei rappresentanti permanenti degli Stati Membri.

Gli appuntamenti di MyRevolution 1990

  • Laboratori nazionali – Bologna, ottobre/novembre 2021: laboratori artistico-espressivi (fumetto/teatro, webradio, video/foto) con i giovani del territorio bolognese (circa 20 posti a disposizione per ogni laboratorio). Le forme artistico-espressive sono lo strumento di educazione non formale, partecipativa e interattiva.
  • Conferenza nazionale e city walking tour – Bologna, gennaio/febbraio 2022: Incontro dedicato ai partecipanti dei laboratori, per elaborare proposte concrete per i problemi dei nostri territori. L’incontro include un meeting online internazionale fra i giovani coinvolti dall’Italia e quelli da un altro dei Paesi partner.
  • Due conferenze internazionali, – Lubiana 11-13 marzo 2022 & Vienna, 21-24 aprile 2022): la prima conferenza consiste in laboratori interattivi, dibattiti e scambi, con la partecipazione di gruppi di rappresentanti dei giovani che hanno preso parte alle attività nei quattro paesi partner. Lo scambio di idee e opinioni dei gruppi di rappresentanti dei giovani continua nella seconda conferenza con la stesura collettiva del “Central European Manifesto”. Dall’Italia, potranno partecipare al massimo 20 giovani per ogni conferenza.
  • Seminario di advocacy e Tavola rotonda al Parlamento Europeo, Bruxelles, 10-12 giugno 2022: fase conclusiva del percorso, con la presentazione del “Central European Youth Manifesto” a Parlamentari Europei e membri della Commissione Europea.

Le attività sono adattate in conformità con le misure nazionali e internazionali relative all’emergenza COVID-19, con la possibilità di realizzarle anche in forma virtuale.