WeWorld
SE VUOI SAPERE COME RENDERE CONCRETO IL TUO AIUTO CHIAMACI DAL LUN-VEN 9.00-18.00 AL NUMERO 848.88.33.88
21 novembre 2019

La Child Care negli Spazi Donna di WeWorld. Un modello di intervento per prevenire la violenza domestica sui bambini.

 

Oggi 21 novembre, in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, uscirà il brief report “Child Care. Violenza domestica sui bambini/e: osservazione e prevenzione della violenza assistita negli Spazi Donna WeWorld.” Si tratta di un lavoro di ricerca-azione, avviato con le operatrici degli Spazi Donna, per rispondere al bisogno comune di creare spazi di confronto e condivisione di metodologie e strumenti.

La Child Care (ovvero l’assistenza all’infanzia) all’interno degli Spazi Donna nasce dall’esigenza di fornire uno spazio di accoglienza e di intrattenimento per i/le bambini/e, permettendo alle mamme di partecipare alle attività proposte. Gli Spazi Donna sono centri di accoglienza e di aggregazione rivolti alle donne, che propongono attività per il benessere psicofisico, il miglioramento delle relazioni sociali e l’orientamento lavorativo. Sono presenti a Roma, Napoli e Milano e si pongono come obiettivo quello di aumentare l’empowerment femminile, inteso come “potenziamento” di sé, della propria capacità di autodeterminazione, quale via primaria per la prevenzione e l’emersione della violenza di genere.

La dinamica della Child Care, raccontata dettagliatamente in questo report, ha facilitato la creazione di un osservatorio privilegiato per comprendere e portare alla luce situazioni di disagio e abuso/violenza intrafamiliare, assumendo un ruolo importante come strumento di prevenzione secondaria in continuità con gli interventi realizzati per le donne. L’osservazione di segnali di violenza diretta e assistita conduce poi all’elaborazione di un intervento che prenda in carico l’intero nucleo (madre e figli) in un percorso sulle competenze genitoriali, la consapevolezza e la fuoriuscita dalla violenza, in rete con gli altri servizi del territorio.

Clicca qui per leggere il report completo.