Una fotografia per cambiare il mondo

Giacomo Infantino. Preja büia, 2020

100,00

Giacomo Infantino: Preja Büja è una ricerca aperta lungo diverse aree geografiche quali l'area prealpina del Nord Italia, la Svizzera (Canton Ticino), il territorio umbro e il Sud Italia. Attraverso la fascinazione per il mito e la connessione tra l'essere umano e il paesaggio, la ricerca rielabora concetti diversi come significanti del naturale, dei territori di confine, della relazione effimera tra luoghi con un'eredità preistorica. L'opera instaura un dialogo tra l'inconscio e la suggestione dell'individuo e si configura attraverso una dimensione ampia e sfaccettata, creando interstizi di senso, sopravvivenze adatte all'esplorazione cosmogonica del mito, della favola, tra l'arcaico e il contemporaneo.
Preja Büia è il nome di un masso erratico situato in provincia di Varese. Grazie a questo oggetto mistico è possibile leggere e comprendere questo antico territorio, creando un dualismo tra la convivenza di una natura antropizzata e una incontaminata; il fascino incontra la corrispondenza tra le parti, creando un nuovo linguaggio dialogico per la creazione di nuovi miti, nuovi stilemi, flessibili e totalmente fluidi convergenti in un abbraccio tra oggettività e pensiero interiore. Attraverso una prospettiva onirica, indagini informali e installazioni luminose site specific ho voluto restituire un'altra ipotetica dimensione del paesaggio stesso capace di distaccarsi da una logica strutturale; allo stesso tempo è capace di plasmarlo attraverso la fusione di elementi caratteristici come aspetti culturali scomponibili, già assimilati ma fortemente mutevoli, di ciò che costituisce oggi il senso di abitare un luogo, viverlo.

Stampa fine art 24x30
Tempi di spedizione: 15 giorni

Questa foto è parte del progetto Una fotografia per cambiare il Mondo realizzato da WeWorld e Still.
Le donazioni raccolte serviranno a sostenere i progetti di WeWorld per combattere la fame e la malnutrizione in Mali e Burkina Faso.