Background Image
Previous Page  4 / 144 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 4 / 144 Next Page
Page Background

4

Intervita Onlus è un’Organizzazione Non Governativa di cooperazione allo sviluppo nata a

Milano nel 1999, impegnata in Italia, Asia, Africa e America Latina, a supporto dell’infanzia,

delle donne e delle comunità locali nella lotta alla povertà e alle disuguaglianze, per uno

sviluppo sostenibile. La nostra missione infatti è promuovere e difendere i diritti dei

bambini e delle donne in Italia e nel mondo.

Da sempre impegnati nella tutela dell’infanzia ci siamo resi conto sul campo che le mamme,

e ancora più in generale le donne, sono da sempre vittime di violazioni inaccettabili dei loro

diritti umani fondamentali. Ancora troppe donne sono discriminate, insidiate e manipolate.

Le donne sono spesso anche mamme e sono il perno della famiglia. Il loro benessere, la loro

tutela significa anche tutela dei bambini e difesa delle famiglie stesse. Donne e bambini sono

infatti un binomio inscindibile, perché quando una donna vede riconosciuti i propri diritti, a

qualunque livello e in qualunque contesto, diventa la prima figura protagonista per la difesa

dei diritti dei propri figli e di tutti i bambini in generale.

Lavorando con i bambini, non potevamo quindi restare indifferenti di fronte a situazioni

di violenza, di soprusi e di maltrattamenti nei confronti delle donne, inaccettabili e spesso

dimenticati.

È per questo, dunque, che la difesa dei diritti delle donne e la lotta contro ogni forma di violen-

za di genere è diventata una delle priorità dell’intervento di Intervita nei territori dove opera.

Ancora oggi le donne sono ben lontane dall’essere tutelate da abusi e violenza. Lo dimostra

il fatto che è solo del 1993 la Dichiarazione delle Nazioni Unite sulla Eliminazione della

Violenza contro le Donne, dove quest’ultima viene definita come “qualunque atto di violenza

in base al sesso, o la minaccia di tali atti, che produca o possa produrre danni o sofferenze

fisiche, sessuali, o psicologiche, coercizione o privazione arbitraria della libertà, sia nella vita

pubblica che privata delle donne”.

In Italia non è più procrastinabile l’intervento contro la violenza sulle donne. Nel nostro

Paese, infatti, questo fenomeno ha raggiunto dimensioni allarmanti: oltre il 30% delle donne

tra i 16 e i 70 anni ha subito violenza almeno una volta nella propria vita. Nonostante

questo, solo il 18% ha considerato questo atto di violenza un reato. Solo nel 2012,

sono state 124 le vittime di femminicidio in Italia.

Con le donne in Italia

e nel mondo