WeWorld
SE VUOI SAPERE COME RENDERE CONCRETO IL TUO AIUTO CHIAMACI DAL LUN-VEN 9.00-18.00 AL NUMERO 848.88.33.88
14 maggio 2020

La nostra collega Valentina

UN RICORDO SPECIALE DELLA NOSTRA COLLEGA VALENTINA 

 

La nostra amica e collega Valentina (29/6/1987 – 12/5/2020) è venuta a mancare, in un modo improvviso e inspiegabile, che ci ha sconvolto. L’abbiamo conosciuta nel 2017, quando ha iniziato con noi l’avventura del volontariato con EU Aid Volunteers, una dei primissimi a partire. Trascorso l’anno in Tunisia come volontaria esperta in questioni di genere, data la bravura e le competenze che aveva dimostrato da subito, le abbiamo chiesto di rimanere a lavorare nella nostra sede di Tunisi come project manager sempre in attività a sostegno delle donne. Un tema che la entusiasmava a tal punto che anche quando per ragioni personali ha smesso di lavorare per la nostra organizzazione, ha continuato comunque a mandarci spunti, idee o contatti che pensava potessero essere utili al nostro lavoro, a rimanere in contatto con molti di noi con quel modo entusiasta e gentile che la caratterizzava. Bilanciare passione e professionalità non è sempre facile, per chi lavora in ambito umanitario, ma Valentina ci riusciva benissimo, dimostrandolo in mille occasioni.

Noi abbiamo conosciuto una Valentina così: non solo estremamente preparata, capace e professionale, ma anche solare, vitale, gentilissima con tutti, colleghi e non, disponibile e che riusciva a mettere un trasporto incredibile in tutto quello che faceva.

Molte sono le persone in Italia e in Tunisia, che hanno un ricordo speciale di lei che vogliamo condividere qui.

“Se penso al mio arrivo in Tunisia, Valentina è la prima faccia che ricordo. Era la prima EUAV che partiva per la Tunisia con l’allora GVC. Il mio primo periodo a Tunisi fu molto difficile professionalmente ed emotivamente ma trovai in Valentina un supporto straordinario. Nei momenti più difficili è stata sempre pronta ad ascoltarmi e a darmi la forza e la positività per andare avanti. Nonostante la giovane età aveva quella saggezza, determinatezza e tranquillità d’animo di chi ha già attraversato tante fasi importanti della vita. È incredibile come entrai subito in sintonia con lei. Dopo pochi giorni mi sembrava di conoscerla da sempre e in poco tempo riuscivamo ad intenderci solo con uno sguardo, quasi come se ci fosse un’affinità elettiva. Rimasi subito colpito dalla sua disponibilità e dal suo modo gentile di relazionarsi sempre e comunque con chi le stava intorno. La sua bravura e passione per quello che faceva e la continua attenzione per l’opinione di tutti l’avevano resa un punto di riferimento all’interno dell’ufficio. Al di fuori dell’ufficio basta guardare al numero di persone che le stavano attorno per capire quanto fosse amata. 
In lei ho trovato una collega esemplare ma soprattutto un’amica straordinaria. La sua perdita è per me una tragedia incomprensibile ed un vuoto incolmabile. Mi mancherà immensamente e mancherà al mondo intero una persona così genuinamente generosa, buona ed onesta” – Luca De Filicaia

“Valentina era una persona sempre molto solare, sorridente, incoraggiante e con una parola sempre per tutti. Ricordo poi quando prima di andare in Tunisia aveva fatto un corso per imparare a fare i formaggi, e questo mi aveva molto colpita per la passione, il trasporto e la professionalità che ci metteva in ogni cosa”Maria Chiara Lesi

“Valentina era e resterà nel mio ricordo una delle persone più solari, entusiaste e incantevoli che ho incontrato nel mondo della cooperazione. Si è presentata al nostro gruppo di ABRM in missione a Tunisi accogliendoci all’aeroporto con modi gentili e professionali, che subito si sono sciolti in dolce affabilità e partecipazione, e nei giorni successivi sono diventati anche divertimento suo e nostro. Quei pochi giorni a Tunisi e nelle cooperative delle donne sono stati fitti di conversazioni. Non avrei creduto di trovare tanti punti di affinità con una persona così giovane, e invece ci siamo incontrati, tutti noi, anche su temi difficili e personali. Valentina era seria e ricca di sensibilità e di senso del dovere per quanto stava facendo in quella situazione non facile, ma era anche curiosa e allegra e piena di progetti. Anche dopo che ha lasciato la Tunisia siamo rimasti in contatto con lei, che pur avendo consegnato il progetto Eco de Femmes in altre mani ha continuato a seguirlo con noi, per l’interesse e la partecipazione al destino delle donne che le stavano tanto a cuore.
Ricordiamola così: giovane, bella, allegra, impegnata. Ciao Vale”Laura per ABRM- Associazione Beppe e Rossana Mantovan

“Le nostre strade si sono incrociate in Tunisia, quando mi hai dato un caloroso benvenuto nella nostra guesthouse. Da allora, la nostra amicizia si è rafforzata e ci ha permesso di intraprendere tante avventure in Tunisia, Libano e Inghilterra. Celebrerò tutti quei momenti e tutte le nostre conversazioni infinite sui diritti delle donne. Non sarai mai dimenticata mia cara Vale” Aline Bussière

“Valentina ha scelto di lasciare un lavoro in Inghilterra per dedicarsi alla cooperazione come volontaria, inizialmente, è una di quelle persone che ha deciso di mettere a disposizione le sue competenze per una causa nella quale credeva. Una volta selezionata, prima di partire, ha voluto imparare a fare il formaggio, per comprendere meglio le attività che avrebbe osservato una volta in Tunisia. Non voleva solo andare ad “aiutare”, voleva capire, voleva essere parte della realtà nella quale si trasferiva. Era tosta, diretta e sincera, era in grado di lanciare messaggi netti, anche conflittuali, sempre con estrema correttezza e gentilezza, rispettosa dei ruoli anche nelle critiche. Prestava molta attenzione alla sua relazione con i colleghi, e voleva che il suo operato fosse sempre valutato, non solo dai suoi superiori ma da tutte le persone con cui aveva a che fare. Teneva molto all’armonia nel gruppo”Andrea Sparro

“Valentina appena entrava in una stanza ti lasciava a bocca aperta. Era impossibile non notarla. Prima di tutto per la bellezza, poi perché il suo sorriso era un raggio di sole. Poi iniziava a parlare a macchinetta e ti inondava di pensieri, considerazioni, proposte e idee. Tutte logiche, tutte sensate.  E ti chiedeva di te. Rispondeva immediatamente a qualunque richiesta, nonostante l’orario o il problema. Ma la cosa più bella è che non dimenticava mai di avere a che fare con persone, prima che con colleghi o beneficiari”Marina Mantini

“Non ci sono parole all’altezza della perdita che abbiamo subito. Tuttavia, provando ad andare oltre la grande amicizia che ci legava, una delle cose che mi ha colpito di più di Valentina era la sua capacità di avere un impatto positivo sulle persone che incontrava. Con il suo modo di fare, di pensare, le parole sempre al posto giusto. Era magnetica, un’ispirazione e un esempio da seguire. Spesso mi sono chiesto: “cosa avrebbe fatto Vale in questa situazione?” Per migliorare, per fare la scelta “giusta”. Questo è il segno che ha lasciato su di me”Luca Devoti

“Molte volte ho pensato quanto mi sentissi fortunata ad aver incontrato Valentina, ad aver la possibilità di poterla chiamare collega, line manager, ma soprattutto amica. Sì, perché Vale era una di quello persone così speciali e rare che quando entrano nella tua vita ti fanno sentire fortunato, forte e coraggioso davanti alla vita. E nella mia vita lei ha portato proprio questo: forza, coraggio e tantissimi sorrisi. Sì, perché Vale sorrideva sempre, era sempre positiva e trasudava voglia di vivere e di mettersi in gioco ogni giorno, anche davanti ad avversità e giornate storte.  Le sono grata per tutti i momenti indimenticabile che abbiamo passato insieme, per tutte le ore di lavoro fianco a fianco, in Tunisia e non solo; per essere stata così generosa sul lavoro e al di fuori; per tutto ciò che mi ha insegnato e i preziosi consigli che mi ha dato e che porterò sempre con me. Ti voglio profondamente bene Vale. È stato bellissimo condividere con te un tratto di vita”Elena Gasparini

“Non è facile accettare che tu te ne sia andata cosi presto. Le nostre strade si sono incrociate per poco, ma nonostante questo sei stata una delle persone più belle, splendenti e in gamba mai incontrate in questo percorso chiamato vita. Voglio ricordati per la tua perenne e contagiosa energia, la passione e la professionalità che mettevi in campo nel lavoro, la tua naturale propensione verso l’altro e la sua valorizzazione. Rimarrai per sempre nel mio cuore con il tuo bel sorriso e con indosso le collane di gelsomini che tanto amavi acquistare in quelle calde e spensierate serate trascorse insieme. Ciao Vale”Fabrizia Gandolfi

“Pura e gentile, che bello è stato incontrarti in questa vita anche se per poco. Sei stata un esempio nel lavoro, per la tua professionalità e per la tua passione. Resterai per sempre un esempio per la vita. Grazie, per esserci stata e per averci trasmesso così tanto amore. Ciao anima bella, alla prossima avventura!”Cristina Cardarelli

“Cara Vale,
che dono averti incontrato!

Tu eri luce, bellezza pura dell’animo, illuminavi tutto e tutte le persone che avevano occasione di incontrarti. La tua positività e fiducia negli altri erano uniche e le irradiavi sempre, per questo era impossibile non volerti bene e non ammirarti profondamente.

Non solo il tuo spirito gentile e il tuo cuore grande meritano l’omaggio, ma anche le tue infinite doti professionali, l’etica del lavoro e la competenza che ti guidavano, il rispetto e la cura per coloro con cui hai lavorato, il tuo darti con generosità per ascoltare, consigliare, incoraggiare.

Tu, ‘che hai aggiunto vita ai giorni’, sei Luce e tutto quello che mi hai insegnato non sarà dimenticato, lo terrò ben stretto, con immensa gratitudine.

In quest’ora della sera,
da questo punto del mondo,
ringraziare desidero il divino
labirinto delle cause e degli effetti,
per la diversità delle creature
che compongono questo universo singolare,
ringraziare desidero
per il mistero della rosa,
che prodiga colore e non lo vede,
per l’arte dell’amicizia,
per l’attenzione
che è la preghiera spontanea dell’anima,
per il bene dell’amicizia..” Serena Cipriani

Un forte abbraccio da tutti noi alla famiglia e al marito, che possa aiutarli a sopportare il terribile peso di questo dolore immenso.

Ciao Vale, rimarrai per sempre nei nostri cuori con il tuo sorriso splendente.