WeWorld
1 febbraio 2018

IL DIRITTO ALL’EDUCAZIONE A TUTTI I BAMBINI E LE BAMBINE.

 

A livello mondiale, sono circa 60 milioni i bambini e le bambine in età di educazione primaria che non frequentano la scuola. Poco più della metà vive in Africa Sub-Sahariana, un quinto in Asia Meridionale e Occidentale.

Oggi e domani, 2 Febbraio, a Dakar, in Senegal, verrà discusso il  Replenishment della Global Partnership for Education (GPE), di cui noi di WeWorld Onlus facciamo parte, in quanto membro della CGE (Campagna Globale per l’Educazione). Il Replenishment mira ad aumentare il rifinanziamento all’educazione globale e a raccogliere i fondi necessari per il GPE 2020, indispensabile per assicurare il raggiungimento dell’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile n.4.
La CGE – Italia è presente a Dakar, con una sua rappresentanza, all’interno della Delegazione del italiana.

“Come CGE-Italia, apprezziamo lo sforzo italiano di porre l’istruzione al centro del dibattito politico del G7 nell’anno di Presidenza appena concluso. Ci auguriamo che tale impegno si concretizzi in un sostegno alla GPE, che consideriamo tra le più importanti risorse multilaterali per garantire il raggiungimento dell’SDG4 e dell’intera Agenda 2030″.

Tantissimi personaggi di spicco, tra cui il premio Nobel Malala Yousafzai, hanno invitato i Governi a sostenere il rifinanziamento del fondo.
Anche noi di WeWorld Onlus, insieme a Malala, vogliamo invitare tutti i governi e leader mondiali a sostenere la Global Partnership for Education affinché tutti i bambini e tutte le bambine del mondo possano ricevere un’educazione di qualità.

Guarda il video messaggio di Malala