Prestiamo soccorso alle popolazioni vittime di emergenze umanitarie, attraverso la distribuzione di beni primari e la ricostruzione. Oltre l’emergenza creiamo le condizioni perché l’aiuto si trasformi in un percorso duraturo di miglioramento. 

In cinquant'anni di storia abbiamo affrontato tante emergenze, garantendo assistenza a chi fugge da guerre o chi è colpito da catastrofi naturali: dal terremoto ad Haiti a quello in Nepal, dallo tsunami in Sri Lanka al ciclone nelle Filippine, fino alle emergenze protratte in Palestina, Siria e Afghanistan.

In particolare, grazie alla certificazione da ECHO (European Civil Protection and Humanitarian Aid Operations), siamo tra le poche organizzazioni effettivamente autorizzate a portare aiuti umanitari in Italia e nel mondo anche in contesti emergenziali.

Oggi, di fronte al moltiplicarsi di crisi umanitarie che si sono cronicizzate in tutto il mondo, possiamo affermare che il nostro approccio metodologico, sperimentato in molte aree periferiche del mondo, contribuisce a trasformare l’emergenza in un’opportunità di coesione, riduzione dei conflitti, crescita e miglioramento dei servizi e delle infrastrutture per le comunità locali e per quelle ospitate. 

Emergenze attive

Ucraina

Grazie alla collaborazione con ChildFund Deutschland, presente in Ucraina dal 2004, ci siamo attivati immediatamente per fronteggiare l’emergenza e per fornire aiuti umanitari ai bambini, alle bambine e alle loro famiglie.

Scopri di più, clicca qui


Afghanistan

La guerra e l’attuale crisi hanno lasciato oltre 2 milioni di donne vedove. Per far fronte a questa emergenza umanitaria, stiamo sostenendo le donne sole capofamiglia e i loro figli, garantendo l'accesso al cibo.

Scopri di più, clicca qui