WeWorld
31 agosto 2017

LA SITUAZIONE IN ASIA E NEI NOSTRI PROGETTI COLPITI DALLE PIOGGE MONSONICHE.

 

Le piogge monsoniche incessanti che stanno colpendo l’Asia del Sud stanno mettendo in ginocchio 40 milioni di abitanti tra Nepal, Bangladesh e India. Oggi a Mumbai, capitale economica dell’India con i suoi 21 milioni di abitanti, a causa delle incessanti piogge torrenziali che affliggono il Paese da settimane, è crollato un edificio causando ad ora 7 vittime. Purtroppo le persone intrappolate tra le macerie risultano 40 e i soccorritori scavano senza sosta per trovare altri superstiti. Alcune zone della città sono allagate a causa degli oltre 300 millimetri  di pioggia caduti in questi giorni e molte case al piano terra sono sommerse da un metro di acqua. La situazione è davvero drammatica, i collegamenti aerei e ferroviari sono molto limitati, impendendo così alle persone di potersi muovere.

Le vittime in Asia dovute a queste inondazioni sono già oltre 1000 tra India, Nepal e Bangladesh.

Noi siamo presenti in India e Nepal, due dei paesi pesantemente colpiti, ma i nostri colleghi che lavorano direttamente sul campo ci hanno assicurato che i nostri bambini stanno tutti bene.

La nostra Rappresentante Paese Marta ci informa che in Nepal le nostre scuole non sono state colpite dall’alluvione.

Dall’India Paola, la nostra Rappresentante Paese, vuole rassicurare tutti sul fatto che, nonostante le tre settimane di pioggia incessante,  i bambini e le donne dei nostri progetti sono al sicuro e stanno bene.